La nostra storia

Solo chi ha una storia ha anche un futuro. Un’affermazione forte in un mondo dove solo ciò che è nuovo sembra essere la soluzione ai problemi che stiamo vivendo, ma in realtà noi pensiamo che la capacità di riconvertirsi e creare qualcosa di nuovo, di fronte a periodi di crisi e grandi cambiamenti, è certamente aiutata dall’avere alle spalle una storia della quale salvaguardare i valori fondanti del proprio essere.

Raccontare la storia di Assicoop Romagna Futura significa tessere l’evoluzione di Unipol nelle provincie di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini: un insieme di percorsi differenti per tempi e modalità, calati in contesti peculiari, ma nati da un’origine e da un traguardo comuni: la volontà della neonata Unipol di dare slancio all’attività nelle aree dove il movimento cooperativo poteva fare da traino e il successo di mercato ottenuto sul territorio grazie alla capacità di coniugare valori, radicamento sociale ed efficienza imprenditoriale. Sono stati 50 anni intensi, fatti di evoluzioni e trasformazioni profonde, sempre alla ricerca di una maggiore capacità di servire il cliente, del consolidamento patrimoniale e della qualificazione del rapporto con le organizzazioni socie, elemento centrale di quel modello, unico nel panorama assicurativo, rappresentato dall’esperienza delle Assicoop.

Dal ’60 agli anni 80

Nei decenni che ci separano dagli anni Sessanta siamo stati il volto di Unipol nelle terre della Romagna. Nel 1963 nasce l’Assicoop di Forlì, nel 1966 quella di Ravenna: è la fase del pionierismo, quando bisogna spiegare ai lavoratori, ai cooperatori, alle organizzazioni che rappresentano artigiani e commercianti e al settore agricolo la diversità del nostro mondo, attento ai bisogni e alla tutela dei nostri clienti.

Negli anni Settanta siamo protagonisti delle battaglie sociali di Unipol in difesa degli assicurati e ci impegniamo assiduamente per dare disciplina e regole al mercato. Negli anni Ottanta, con la finanza che entra nel mercato assicurativo, noi cresciamo con Unipol diversificando l’attività con le prime forme di credito individuale per la famiglia e la piccola impresa.

Dagli anni 90 ai primi anni 2000

Negli anni Novanta definiamo un nuovo modello strategico, organizzativo e commerciale nell’ottica di un continuo miglioramento nella capacità di dare risposte alle esigenze del cliente: diventiamo Spa e nell’azionariato entrano Unipol, le finanziarie della cooperazione, le organizzazioni sindacali e del lavoro autonomo.

Nel nuovo millennio la strategia industriale della Compagnia e la nascita di Unipol Banca portano a Forlì e Ravenna le prime agenzie
integrate nate in Italia. Nel frattempo, insieme alle altre Assicoop emiliane e toscane, diamo vita all’Associazione Agenzie Societarie, un soggetto che consente di mettere a sistema esperienze peculiari sui rispettivi territori, unite da un comune denominatore: è l’avvio di un percorso che grazie alla creazione di un tavolo comune attorno al quale discutere e progettare linee di sviluppo comuni, porterà le Assicoop ad avere nel 2011 un’unica identità di canale e darà forza agli importanti progetti di aggregazione, di cui anche Assicoop Romagna Futura è figlia, finalizzati alla costruzione di soggetti più solidi e, con lungimiranza, in grado di reggere le sfide del nuovo scenario competitivo imposto da un mercato assicurativo sempre più condizionato dagli effetti della crisi economica.

Uno sguardo al futuro 

Oggi Assicoop Romagna Futura fa parte di un gruppo assicurativo finanziario che ha acquisito una posizione di leadership assumendosi una grande responsabilità, oneri ancor prima che onori: essere il punto di riferimento nel mercato per lavoratori, imprese e famiglie.

 

Le Assicoop fanno parte di tutto questo anzi, sui rispettivi territori, sono leader consolidati, portatrici ed interpreti primarie degli obiettivi di Unipol, dei suoi valori e di un modo di fare “assicurazione” che ha sempre guidato le nostre azioni. Il nostro è un lavoro concepito come servizio al cliente: un impegno nel quale continuare a profondere quello spirito che ci ha sempre guidato, quella necessità di essere tempestivi nel cogliere i bisogni ai quali dare risposta all’esterno, ma anche all’interno delle nostra azienda.

 

Per questo è importante per Assicoop Romagna Futura, e per tutto il canale Assicoop, avere chiara la propria identità, nello spingere lo sguardo nel futuro: un tempo nel quale sarà importante mantenere la funzione strategica sviluppata in questi cinquant’anni nel mondo Unipol e nel mercato, promuovendo e sviluppando l’attività grazie al legame con le associazioni rappresentanti il mondo del lavoro dipendente e della piccola e media impresa, e proseguendo con Unipol quell’intesa che ci vede terreno di sperimentazione per formare e far crescere nuove leve e liberare nuove energie.

 

Guardando a quei lontani anni Sessanta, consci di una storia ormai scritta e depositata, diventa inevitabile leggere già allora i segni di ciò che nel corso dei decenni avrebbe portato l’Italia ad essere ciò che oggi è: un paese in profonda crisi materiale ed economica. Ma ciò che realmente separa il 2014 da allora è “la speranza”, la visione di una prospettiva che oggi il Paese non sembra avere, mentre allora era lo spirito stesso della vita quotidiana.

Ed è proprio riflettendo sul passato per capire cosa siamo oggi, che noi guardiamo avanti per realizzare nuovi obiettivi, consapevoli che il valore mutualistico, alla base anche dell’attività assicurativa, può essere la risposta chiave per risolvere la crisi aprendo nuove prospettive di sviluppo, sempre se saremo capaci di tenere insieme il perseguimento del valore economico con quello dei benefici sociali.

La memoria serve per guardare avanti ed individuare nuove sfide: per questo abbiamo scritto Una storia per il futuro.

Lorenzo Cottignoli
Presidente Assicoop Romagna Futura e Associazione Agenzie Societarie – UnipolSai Assicurazioni